//LA VIRTUS AVELLINO TORNA A VOLARE SULLE PROPRIE ALI. ANGRI BATTUTO 2-0

LA VIRTUS AVELLINO TORNA A VOLARE SULLE PROPRIE ALI. ANGRI BATTUTO 2-0

Secondo tempo da grandi emozioni. La sblocca D’Avella entrato dalla panchina. Chiude i conti l’euro gol di Genovese

Una gara molto equilibrata per 45′. Poi la Virtus Avellino ingrana la marcia e regola l’Angri con un secco 2-0. La cronaca della gara parte dal 27’ quando la Virtus potrebbe passare in vantaggio. Un guizzo di Genovese tagli tutta l’area. Arriva come un treno Merola di piattone ma la palla si alza e finisce alta sulla traversa. Alla mezz’ora l’Angri ha collezionato tre angoli senza aver tirato una volta in porta. Il break degli ospiti dura l’ultimo quarto del primo tempo. Ma la maggior presenza nella metà campo bianconeroverde non crea grandi pensieri a Parisi che al 35’ deve smanacciare per evitare il peggio. La Virtus risponde con Merola che entra in area, non cade al primo contatto e si lascia andare al secondo. Per l’arbitro è tutto regolare. Al 42’ azione corale della Virtus ma Cucciniello dai 30 metri scalda solo i guantoni di D’Amico. E il primo tempo si archivia così.

L’Angri cambia subito. Esce D’Andrea ed entra Tarallo. Risponde dopo 8 minuti la Virtus sedendo Tozza per far entrare D’Avella e qui la gara cambia. Al 55’ ammonito Trezza per la Virtus per proteste. I padroni di casa vanno vicini al vantaggio prima su angolo con Trezza che di testa accarezza la parte alta della traversa e poi con Merola che spara a lato. Il gol che premia il forcing della Virtus arriva al 76′ e porta la firma di D’Avella che viene servito da un preciso tracciante del neo entrato Di Cicco e batte a colpo sicuro D’Amico. Tre minuti dopo è ancora la Virtus a farsi pericolosa con un grande Genovese che scambia con D’Avella che serve a sua volta Merola sulla corsa. Il sinistro ad incrociare però è centrale e D’Amico la para senza troppi problemi. Al 40′ la Virtus trema. Ascione servito in area si coordina ma colpisce di piatto il palo con Parisi battuto. E’ la scossa che risveglia la Virtus. Al 41’ esce Merola stremato e bersagliato dai colpi dell’intera difesa grigiorossa ed entra al suo posto Mariconda. E al 43’ arriva l’euro gol di Genovese che su una corta respinta proprio di D’Amico si inventa una volée di pregevole fattura da 25 metri. 2-0 per la Virtus e “Roca” in delirio. Allo scadere Parisi sugli scudi. Intervento perfetto su Ascione a negare il gol della bandiera.

By |2019-12-09T10:06:28+02:00Novembre 30th, 2019|News Eccellenza Girone B|0 Comments

About the Author: