//DOPPIO LIPPIELLO E IL SOLITO MEROLA. LA VIRTUS AVELLINO REGOLA IL SANT’AGNELLO PER 3-1

DOPPIO LIPPIELLO E IL SOLITO MEROLA. LA VIRTUS AVELLINO REGOLA IL SANT’AGNELLO PER 3-1

TERZA VITTORIA CONSECUTIVA E DEBUTTO AL BACIO PER IL BRASILIANO DA SILVA

La Virtus Avellino coglie la terza vittoria consecutiva della sua stagione e sale a 21 punti in classifica grazie ad una prestazione maiuscola di Lippiello che nel primo tempo colpisce per due volte – la prima di testa, la seconda di destro – il Sant’Agnello, prima del colpo del KO di Merola ad inizio ripresa.

Tra fine novembre e metà dicembre, i ragazzi di mister Della Rocca, oggi rientrante in panchina dopo la lunga squalifica, raccolgono un bottino di 9 punti – che salgono a 12 se si calcolano le ultime 5 gare disputate – e si proiettano verso l’ultima trasferta del 2019 in casa del Buccino padroni di una classifica decisamente migliore rispetto a qualche mese fa.

La gara si mette subito sui binari giusti quando al 5’ Lippiello sale in cielo per incornare di testa un cross teso da sinistra. La parabola che ne esce è imprendibile per Russo che non può far altro che seguirne la traiettoria fino al gol del vantaggio virtussino. Passano 25 minuti e Lippiello inventa il gol della giornata con un perfetto destro ad incrociare dopo un’azione insistita e portata avanti dal centrocampista irpino in tandem con il neo acquisto Fabio Da Silva. Lo scambio tra i due si conclude con il perfetto tracciante che batte di nuovo Russo e costringe il Sant’Agnello a correre ai ripari. Dopo un giro di lancette, infatti, escono proprio l’estremo difensore biancoazzurro e Guadagno per fare posto a Todisco e Cioffi quando siamo al 32’. Nonostante un discreto possesso palla, gli ospiti si affacciano dalle parti di Parisi solo allo scadere quando Terminiello prende il tempo a tutti e stacca a pochi metri dall’area piccola. La sua incornata, però, si alza e finisce oltre la traversa.

Pronti via e la Virtus chiude la pratica Sant’Agnello con il 9° gol stagionale di Merola che è lestissimo a deviare il tiro di Da Silva sporcato quanto basta dalla difesa ospite da essere trasformato nell’assist perfetto. Zampata precisa e 3-0 per la Virtus Avellino. Il Sant’Agnello decide di cambiare ancora e al 52’ sostituisce Alfano e Liguori con D’Pice e Tizzano, ma cambia poco. Anzi, la Virtus potrebbe dilagare al 58’ quando Cucciniello caccia dal cilindro una fettuccia sartoriale per mandare in porta D’Avella. L’esterno virtussino, oggi meno concreto del solito, si lascia ipnotizzare da Todisco e spara addosso al portiere. Al 62’ ammoniti Gaita e Cioffi per un continuo scambio di scortesie e al 70′ giallo anche per Lattarulo che commette un ingenuo fallo dal limite. Punizione di poco alta sulla traversa di De Angelis e nulla più. Un minuto dopo esce Strianese ed entra Fiorentino, mentre al 75′ esce anche un positivissimo Da Silva e ritorna in campo per la Virtus Francesco Ripoli, altro innesto di dicembre. Due minuti dopo la partita si tinge di rosso. D’Avella, toccato in area, va giù. Per l’arbitro non solo non è rigore ma è anche simulazione che vale il secondo giallo e pertanto l’espulsione per D’Avella. Gli ultimi 15′ sono di passione per i padroni di casa che al 83’ siedono in panca uno stremato Gaita per De Cicco e tengono duro fino al 94’.

By |2020-05-01T16:36:58+01:00Dicembre 14th, 2019|News Eccellenza Girone B|0 Comments

About the Author: